Cellula

Afferra la mano, non ti chiedo il nome,siamo fatti dello stesso tessuto,

senza classe e senza storia .

non guardarti indietro,  quelle scritte sono il mio passato

che vive nel sangue, che urla nella mente, che mi tormenta e a volte mi oscura.

Cellula, cellula, cellula

Lottare è come respirare

Il disagio ne tuoi occhi Mi appartiene e lo vivo,

mi fa sentire meno solo nel deserto delle mie paure

accende i miei desideri

accende i miei desideri.

Cellula, cellula, cellula

Lottare è come respirare

Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza, odio gli indifferenti anche per questo

,perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti.

Tutti i vivi ci somigliano, tutti i vivi che noi amiamo.

Gli altri sono immagini. Falsi cerchiati dal nulla mai noi dobbiamo combatterli a pugnalate.

L’essenza della resistenza è l’essenza stessa. È possibile combattere per non perdere la

parola.